prof. Stefano MASCHIO

 

  • Cognome: MASCHIO
  • Nome: STEFANO
  • Qualifica: PROFESSORE ASSOCIATO
  • Facoltà di riferimento: INGEGNERIA
  • Materie di insegnamento: STRUTTURA E PROPRIETA' MECCANICHE DEI MATERIALI - SCIENZA E TECNOLOGIA DEI MATERIALI CERAMICI
  • Gruppo di ricerca: SCIENZA DEI MATERIALI
  • Recapiti telefonici: (+039) 0432 558877
  • Indirizzo di Posta Elettronica: stef.maschio@uniud.it
  • Orari di ricevimento: tutti i giorni esclusi sabato e domenica
  • Ufficio: via delle Scienze 99, primo piano
  • Curriculum vitae: Nato a Pordenone (Italia) il 07/08/1965, ottiene il diploma di Maturità Scientifica presso il Liceo Scientifico "Marinelli" di Udine (Italia) e la laurea in Ingegneria Chimica, presso l'Università degli Studi di Trieste. Ha lavorato presso il Metallurgy Department di Riso National Laboratory (Danimarca) ed è stato visiting scientist al Max Plank Institute di Stuttgart (Germania).
    Il 21 Gennaio 1989 è assunto come tecnico laureato presso l'Istituto di Chimica Applicata ed Industriale dell'Università di Trieste. Dall'8 settembre 1992 (confermato il 9 settembre 1995) è ricercatore presso la Facoltà di Ingegneria, afferente al Dipartimento di Scienze e Tecnologie Chimiche dell'Università di Udine. Dal 1° novembre 2005 è professore associato per il SSD ING-IND/22 (Scienza e tecnologia dei materiali). Attualmente è titolare dei corsi di Scienza dei Materiali e di Scienza e Tecnologia dei Materiali Ceramici presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Udine.
    Collabora attualmente con il Dipartimento di Ingegneria dei Materiali e delle Risorse Naturali dell'Università di Trieste, con il Materials Department del Kyoto Institute of Technology e con il Dipartimento di Tecnologie e Produzione Meccanica dell'Università di Palermo.
    L'attività di ricerca é svolta nel settore della scienza e tecnologia dei materiali. Più in particolare lo studio è concentrato sulla preparazione convenzionale e non convenzionale di polveri ceramiche e conseguente realizzazione tramite sinterizzazione di materiali monolitici quali allumina, allumina-zirconia, zirconia-ittria, zirconia-ceria, zirconia-titania, zirconia-erbia, zirconia-europia.
    Attualmente, l'attività è rivolta anche alla produzione di ceramici tradizionali utilizzando i rifiuti come materie prime, ottimizzando le miscele di rifiuti al fine di ottenere materiali con proprietà adeguate all'uso.